Che cos’è lo stretching?

STRETCHING

Il termine inglese stretching deriva dal verbo to stretch, che tradotto in italiano significa letteralmente allungare. Infatti lo scopo di questo tipo di ginnastica è proprio quello di allungare la muscolatura, per ridurne la tensione e mantenere nel tempo la flessibilità del corpo.

Quali sono i benefici dello stretching?

Tra i molteplici benefici che si possono riscontrare praticando regolarmente lo stretching vi sono:

  • la riduzione della tensione muscolare e aumento dell’elasticità fisica;
  • il rilassamento del corpo;
  • il miglioramento generale della flessibilità;
  • la prevenzione dei traumi muscolari;
  • il miglioramento delle prestazioni sportive e dell’ampiezza dei movimenti;
  • un miglior recupero dopo un’intensa attività fisica;
  • la prevenzione di patologie come osteoporosi ed artrosi;
  • un maggiore efficienza dei sistemi quali, ad esempio, quello circolatorio e respiratorio;
  • una maggiore consapevolezza del proprio corpo e delle sue possibilità;
  • un aumento della coordinazione fisica;
  • un generale senso di benessere fisico e mentale.

A chi è rivolto lo stretching?

Lo stretching è rivolto a persone di tutte le età che vogliono ridurre la rigidità muscolare, aumentare la propria flessibilità, aumentare l’ampiezza dei movimenti, ottenere migliori prestazioni sportive, prevenire in modo significativo futuri eventuali traumi muscolari e/o articolari.

Inoltre lo stretching è consigliato come attività complementare a qualsiasi altro sport (es: pallavolo, calcio, basket, danza, nuoto, fitness e sala pesi ecc.).

Con che frequenza praticare lo stretching?

Si consigliano 1 o 2 sedute la settimana. Vedi tabella corsi Legnano